Dream On

Just another WordPress.com weblog

Archive for luglio 2008

Porte chiuse e porte socchiuse..

Posted by manrico su venerdì, 25 luglio, 2008

Lascio sempre la porta socchiusa, non voglio chiudermi dentro me stesso e non voglio lasciar fuori nessuno.
A volte l’ho chiusa però. Per le persone che non meritano la mia fiducia e la mia presenza nella loro vita perché solo capaci di fare del male.
Se qualcuno bussasse alla mia porta chiusa chiederei chi è, per i lupi non c’è niente da fare ma, ripeto ma, se fosse una persona che so che c’è stato del bene in passato e la porta è stata chiusa per errore, per colpa o per stupidità, la riaprirei per riaccoglierla, per parlare e chiarire se ve ne fosse bisogno.
Per la porta socchiusa ciò non occorre, l’altro può sempre entrare e io posso sempre guardare chi passa per riaprirla di nuovo.
E’ socchiusa perché qualcosa è rimasto a metà, ci siamo persi o semplicemente per pigrizia, magari in quel momento era faticoso chiuderla e avrei deciso poi. Qualcosa non andava al momento ma ne valeva la pena non chiuderla.
A volte abbiamo bisogno di tempo per pensare.

Le persone sono spesso tesori da conoscere, si imparano sempre tante cose.. cose che ci insegnano, se vogliamo imparare. Positive e negative. Tutte sono importanti, formano il nostro carattere.

Chi persevera a farmi solo male però resta fuori.

Manrico

Annunci

Posted in Filosofia, Pensieri, Personal, Philosophy, Riflessioni, Sentimenti, Thoughts | Leave a Comment »

Citazioni personali

Posted by manrico su martedì, 22 luglio, 2008

Quando si parla all’Anima col Cuore vengono fuori sempre belle parole, lo chiamiamo Amore.. Manrico

Posted in Citazioni, Pensieri, Riflessioni, Sentimenti | Leave a Comment »

Divide et impera

Posted by manrico su venerdì, 18 luglio, 2008

Oggi ero su una panchina, erano le 13 circa,
ero solo, ci stavo da dio.
C’era una bella aria fresca,
poi si avvicinano e si mettono seduti
su un’altra panchina due musulmani:
parlano nella loro lingua,
turco o arabo, non so..
Arabo,sicuramente arabo
perché ora che ci ripenso con uno di loro
ci scambiai due chiacchiere tempo fa
e mi disse che era del Marocco..

Stavo ancora là, in beatitudine..
quando arriva un ometto anziano,
mi si siede accanto
e cominciamo a parlare..
parliamo di molte cose,
soprattutto della società e della politica.
Io non amo molto parlare di politica,
tanto penso che ci prendono solo per il culo..
Ad un certo punto disse circa queste parole
“..non c’è niente di nuovo,
la loro arma per conquistare le persone è
‘dividi e impera’
lo dicevano già circa duemila anni fa i latini!
Ci governano con la confusione,
disgregandoci,
rendendoci non-uniti.. “;
e fa questo esempio:
“in una coppia unita, come in una famiglia ben salda,
non riuscirai a confondere e portar via nessun menbro,
non riuscirai a dividerli,
perché sono uniti,
hanno fiducia l’un l’altro;
se invece non sono realmente uniti,
li disgreghi,
li separi..
e vinci.”
dividi e impera..
ora lo comprendo di più,
ma mi suona più inquieto di prima..

Una mia carissima amica mi dice:
“caspita.. ma chi era quel vecchietto? un mito”
E io le rispondo:
“sai quelle persone che incontri così, nella vita? forse è destino..”

A volte si incontrano persone che neanche hai voglia di sentir parlare, magari vai di fretta o semplicemente non ci vuoi parlare perché ritieni che non siano interessanti.. questo è un tuo limite però. Poi ricordi e ti rendi conto che quelle parole, quelle frasi che ti hanno detto, che hai sentito.. d’un tratto di fanno esclamare: “Ca++o ma è proprio così! Che stupido sono stato a non averlo capito prima.. e forse anche ora non lo avrei capito se non avessi ascoltato quelle parole di allora..

Io sono stato fortunato ad incontrare spesso persone così. .

Manrico

Posted in Cultura, Filosofia, Life, Pensieri, Personal, Philosophy, Riflessioni, Società, Thoughts | Leave a Comment »

Riguardo al dire e non dire, fare e non fare, io la penso così:

Posted by manrico su venerdì, 18 luglio, 2008

La vita è una..
una sola e non torna, a nessuno..
quindi cerco di essere me stesso,
più che posso; ma anche io ho i miei limiti, le mie paure, anche sciocche, ma sono le mie..
non ho molti peli sulla lingua
però cerco di essere sempre gentile e cortese
soprattutto ed in particolare con chi mi piace e con chi ricambia
trovo inutile e gratuito l’offendere o fare gli ‘stronzi’ se non ce n’è bisogno
o il semplice farsi sempre cercare
fare gli snob e i presuntuosi..
poi ognuno ha il suo carattere, ovvio
però più o meno son così.
Anche perché potrei morire domani
ma l’altro saprà il bene che provo per lui/lei
( o anche l’antipatia, no, il male non credo.. mai.. )
perché gliel’ho detto!
E questo è bello.
Non lo fanno tutti.
Poi si piange disperati, quando uno non c’è più,
su quante cose si potevano dire e fare ancora e non le abbiamo fatte chissà per quale motivo..
pudore, pippe mentali, fraintendimenti. . . tutte paure insomma.
Stupide, aggiungo, stupide paure. L’Uomo ha un cervello, si può ragionare, pensare, riflettere..
Ancora meglio: lasciarsi andare… sì è più naturali, più rilassati..

Però, per contro è anche vero che:
se lo dici troppo spesso, fa meno effetto,
sembri infantile e dipendente
e alle volte le persone te le allontani
tanto, pensano, lui mi vuole bene ed è sempre disponibile. . .

C’est la vie.. non è uguale per tutti, ma sarebbe tanto più semplice se..

Vi Amo,
Manrico

Posted in Aforismi, amore, Filosofia, Life, Pensieri, Personal, Philosophy, Riflessioni, Sentimenti, Thoughts | Leave a Comment »